2MARSICALIVE 25.11.2017

Attesa per l’esibizione in casa del complesso bandistico di Tagliacozzo, appuntamento nella chiesa dell’Annunziata

Tagliacozzo. Dopo gli innumerevoli successi registrati in tutta la Marsica oggi il complesso bandistico di Tagliacozzo si esibirà in casa. E’ previsto per oggi alle 18, nella chiesa dell’Annunziata a Tagliacozzo l’ultimo concerto del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo” che ha vinto il bando del Mibact “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”. Grazie alla tenacia del presidente del complesso bandistico città di Tagliacozzo, Carlo Chicarella, alla ricerca storica del musicologo, Gianluca Tarquinio, e alla preparazione dei maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale è stato possibile ricostruire la storia della musica di Tagliacozzo dal 1.200 a oggi. I musicisti, grazie a uno studio attento e minuzioso, hanno fatto riscoprire attraverso i loro strumenti non solo al pubblico dei concerti, ma anche a tanti bambini che hanno preso parte ai laboratori nelle scuole, queste melodie spesso dimenticate.

CENTRALMENTE 25-11-2017

Complesso Bandistico di Tagliacozzo, attesa per l’esibizione “in casa”

Attesa per l’esibizione in casa del complesso bandistico di Tagliacozzo, appuntamento nella chiesa dell’Annunziata

Dopo gli innumerevoli successi registrati in tutta la Marsica oggi il complesso bandistico di Tagliacozzo si esibirà in casa. E’ previsto per oggi alle 18, nella chiesa dell’Annunziata a Tagliacozzo l’ultimo concerto del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo” che ha vinto il bando del Mibact “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”. Grazie alla tenacia del presidente del complesso bandistico città di Tagliacozzo, Carlo Chicarella, alla ricerca storica del musicologo, Gianluca Tarquinio, e alla preparazione dei maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale è stato possibile ricostruire la storia della musica di Tagliacozzo dal 1.200 a oggi. I musicisti, grazie a uno studio attento e minuzioso, hanno fatto riscoprire attraverso i loro strumenti non solo al pubblico dei concerti, ma anche a tanti bambini che hanno preso parte ai laboratori nelle scuole, queste melodie spesso dimenticate

ILFARO24. 11-10-2017

COMPOSIZIONI MUSICALI DEGLI ANNI 30 E 50 DI COMPOSITORI TAGLIACOZZANI RIVIVONO NELLA CHIESA DI SANTA VITTORIA A CARSOLI

Suoneranno le composizioni dei musicisti tagliacozzani degli anni ’30 e 50′ i musicisti del complesso bandistico città di Tagliacozzo che domani si esibiranno a Carsoli. Il concerto, previsto per le 18 nella chiesa di Santa Vittoria rientra nel progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo” promosso dal Mibact. “Siamo riusciti a rintracciare dei testi di compositori scomparsi di cui non si sapeva più nulla”, ha spiegato il musicologo Gianluca Tarquinio, “sono dei brani tradizionali di Mario Romano e Umberto Rubeo, risalenti alla prima metà del secolo scorso, che i musicisti, molti dei quali giovani, suonano magistralmente proponendoli a ogni concerto”.

” l’importanza di far rivivere atti e gesta dei nostri avi è la linfa fondamentale che tiene il territorio in vita ” ( Cicchetti Ivan )

CONFINELIVE-12-11-2017

Magistrale concerto a Carsoli del Complesso Bandistico di Tagliacozzo

Carsoli – Nella suggestiva cornice della Chiesa Parrocchiale di Santa Vittoria in Carsoli si è svolto il previsto concerto  del complesso bandistico “Città di Tagliacozzo”. L’evento è stato organizzato nell’ambito del Progetto Mibact – Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale, e segue il filo conduttore Musica e Musicisti a Tagliacozzo, nel periodo che va da Ottobre a Dicembre 2017. E’ stata una occasione in cui la musica è stata celebrata dal Complesso Bandistico composto da una cinquantina di elementi tralaltro tutti molto giovani e molto ben preparati. Molte le interruzioni del pubblico durante l’esecuzione dei brani per gli applausi.

La storia della Banda

Il Complesso Bandistico Città di Tagliacozzo, fondata nell’anno 1731, è una delle più antiche della Regione Abruzzo. Da fonti storiche sembra, addirittura in data antecedente, che essa sia stata il I Concerto Musicale della Provincia dell’Aquila.Il suo curriculum è caratterizzato da successi tra i quali spiccano alcune esibizioni esaltanti: nel 1806 la troviamo presente nell’ambito dei festeggiamenti organizzati per salutare il passaggio di Giuseppe Bonaparte; nel giugno del 1832 si esibisce ancora in onore del re Ferdinando II; il 28 luglio 1888, in occasione dell’inaugurazione del tronco ferroviario Roma-Sulmona, è presente al passaggio del primo treno – con sosta a Tagliacozzo – che porta ministri ed alte cariche dello Stato; il 9 giugno 1889 a Roma presta servizio per l’inaugurazione del monumento al filosofo Giordano Bruno; il successo del Complesso è tale da essere nominato da tutti i giornali della Capitale. Alla direzione si sono alternati i nomi dei più prestigiosi maestri di banda: Isaia Colasanti, Pietro De Benedictis, Lorenzo Pupillo, Gualacci e Sarocco. Dal 1886 Tagliacozzo ebbe addirittura due bande, una denominata “Municipale” e l’altra “Cittadina”, che al fine di evitare la persistenza di pericolose rivalità, furono successivamente riunificate sotto la direzione del maestro De Benedictis. Il nuovo Complesso nel settembre 1894 riscosse immediatamente un grande successo, classificandosi al secondo posto, su 28 partecipanti, in un Concorso Bandistico Nazionale svoltosi a Roma. In questa occasione fu nominato dai cittadini della Capitale “Concerto degli aranci” per il colore della sua uniforme. Nel periodo tra le due guerre la sua fama si consolidò in campo nazionale, sotto la guida dei maestri Giovanni Mampieri ed Egidio Ferretti, al quale successe il tagliacozzano Umberto Rubeo. Costretta ad interrompere la propria attività durante il secondo conflitto mondiale, la banda si ricostituì ufficialmente nel 1946, per iniziativa di Cesare Maussier e venne affidata al maestro Lacerenza e successivamente a Naddeo, ottenendo sotto la direzione di entrambi brillanti risultati.Il complesso cittadino venne successivamente diretto dai maestri Mario Romano, Raffaele Di Benedetto e Rolando Rubeo, ma non si riuscì, per l’insorgenza di problemi di varia natura, a creare una scuola stabile di musica, dalla quale attingere ai fini del rilancio del Complesso Bandistico di Tagliacozzo. (fonte: bandaditagliacozzo.it)

concerto banda tagliacozzo 5

MARSICALIVE- 10-11-2017

Le composizioni dei musicisti del ‘900 protagoniste del concerto del complesso bandistico città di Tagliacozzo a Carsoli

Carsoli. Suoneranno le composizioni dei musicisti tagliacozzani degli anni ’30 e 50′ i musicisti del complesso bandistico città di Tagliacozzo che domani si esibiranno a Carsoli. Il concerto, previsto per le 18 nella chiesa di Santa Vittoria rientra nel progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo” promosso dal Mibact. “Siamo riusciti a rintracciare dei testi di compositori scomparsi di cui non si sapeva più nulla”, ha spiegato il musicologo Gianluca Tarquinio, “sono dei brani tradizionali di Mario Romano e Umberto Rubeo, risalenti alla prima metà del secolo scorso, che i musicisti, molti dei quali giovani, suonano magistralmente proponendoli a ogni concerto”.

MARSICALIVE – 31-10-2017

Il complesso bandistico città di Tagliacozzo in concerto a San Donato di Tagliacozzo e Luco dei Marsi

Tagliacozzo. Proseguono con grande successo i concerti organizzati dal complesso bandistico città di Tagliacozzo nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”. Dopo il tutto esaurito a San Benedetto dei Marsi e a Tagliacozzo i musicisti guidati dal presidente Carlo Chicarella porteranno il repertorio preparato per il progetto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale (2017)” a San Donato di Tagliacozzo e Luco dei Marsi. Domani mattina alle 11.30 il complesso bandistico si esibirà nella chiesa parrocchiale della frazione di Tagliacozzo, mentre sabato 4 novembre alle 18 sarà nella chiesa di Luco dei Marsi.
 

MARSICALIVE – 26-10-2017

Il complesso bandistico città di Tagliacozzo entra nelle scuole per insegnare ai ragazzi i segreti della musica

Tagliacozzo. Al via le lezioni-concerto nelle scuole. Il complesso bandistico città di Tagliacozzo, nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”, promosso dal ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, entrerà nelle scuole del territorio. Le lezioni inizieranno sabato 28 ottobre, alle 11, nella scuola primaria Bevilacqua di Tagliacozzo. Gli altri appuntamenti previsti sono mercoledì 8 novembre, alle 15, scuola di Sante Marie, sabato 11 novembre alle 12, scuola Tantalo di Tagliacozzo, martedì 14 novembre, alle 11, scuola media di Capistrello, e un’ultima scuola secondaria di primo grado di Cappelle – Scurcola 16 dicembre alle 11.30. L’obiettivo delle lezioni sarà quello di potenziare la consapevolezza della realtà musicale del proprio paese. Un piccolo gruppo di elementi del complesso bandistico città di Tagliacozzo suoneranno 12 brani per introdurre gli alunni alla sonorità della banda.

 

Verranno successivamente illustrate dai maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale le varie sezioni strumentali che compongono una banda, e poi si parlerà in maniera sintetica, con un linguaggio adatto agli alunni, di alcuni musicisti locali e si faranno ascoltare delle loro composizioni direttamente grazie alla maestria dei musicisti presenti in aula. Verrà inoltre illustrato un questionario relativo agli obiettivi del progetto, che poi dovrà essere compilato anonimamente e consegnato al presidente del complesso bandistico Carlo Chicarella. I risultati faranno parte di una specifica mostra sul tema della salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale che sarà allestita a Tagliacozzo entro fine anno. “Questo approccio con i ragazzi”, ha affermato il presidente Chicarella, “è stato attivato perché nella nostra banda esiste già una scuola per la formazione dei bambini ed è l’occasione giusta per diffondere questa cultura della formazione in tutte le scuole del territorio.  Negli ultimi tempi abbiamo avviato un corso anche per i più piccoli, dai 4 ai 6 anni, un corso propedeutico che sta riscuotendo un grande successo”.

AVEZZANO INFORMA – 26-10-2017

La bellezza della musica insegnata nelle scuole dalla banda di Tagliacozzo

banda di tagliacozzo.jpg

TAGLIACOZZO. Il complesso bandistico città di Tagliacozzo, nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, entrerà nelle scuole del territorio. Le lezioni inizieranno sabato 28 ottobre, alle 11, nella scuola primaria Bevilacqua di Tagliacozzo. Gli altri appuntamenti previsti saranno mercoledì 8 novembre, alle 15, nella scuola di Sante Marie, sabato 11 novembre alle 12, nella scuola Tantalo di Tagliacozzo, martedì 14 novembre, alle 11, toccherà alla scuola media di Capistrello e, infine, un’ultima scuola secondaria di primo grado di Cappelle – Scurcola 16 dicembre alle 11:30.

Obiettivo delle lezioni quello di potenziare la consapevolezza della realtà musicale del proprio paese. Un piccolo gruppo di elementi del complesso bandistico città di Tagliacozzo suonerà 12 brani per introdurre gli alunni alla sonorità della banda. Verranno successivamente illustrate le varie sezioni strumentali che compongono una banda, e poi si parlerà in maniera sintetica, con un linguaggio adatto agli alunni, di alcuni musicisti locali e si faranno ascoltare delle loro composizioni direttamente grazie alla maestria dei musicisti presenti in aula.

Verrà inoltre illustrato un questionario relativo agli obiettivi del progetto, che poi dovrà essere compilato anonimamente e consegnato al presidente del complesso bandistico Carlo Chicarella. I risultati faranno parte di una specifica mostra sul tema della salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale che sarà allestita a Tagliacozzo entro fine anno.

«Questo approccio con i ragazzi» ha affermato il presidente Chicarella «è stato attivato perché nella nostra banda esiste già una scuola per la formazione dei bambini ed è l’occasione giusta per diffondere questa cultura della formazione in tutte le scuole del territorio. Negli ultimi tempi abbiamo avviato un corso anche per i più piccoli, dai 4 ai 6 anni, un corso propedeutico che sta riscuotendo un grande successo».

ILCAPOLUOGO.IT – 25-10-2017

La banda di Tagliacozzo torna a scuola

Il complesso bandistico città di Tagliacozzo entra nelle scuole per insegnare ai ragazzi i segreti della musica.

Al via le lezioni-concerto nelle scuole. Il complesso bandistico città di Tagliacozzo, nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”, promosso dal ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, entrerà nelle scuole del territorio. Le lezioni inizieranno sabato 28 ottobre, alle 11, nella scuola primaria Bevilacqua di Tagliacozzo. Gli altri appuntamenti previsti sono mercoledì 8 novembre, alle 15, scuola di Sante Marie, sabato 11 novembre alle 12, scuola Tantalo di Tagliacozzo, martedì 14 novembre, alle 11, scuola media di Capistrello, e un’ultima scuola secondaria di primo grado di Cappelle – Scurcola 16 dicembre alle 11.30.

L’obiettivo delle lezioni sarà quello di potenziare la consapevolezza della realtà musicale del proprio paese. Un piccolo gruppo di elementi del complesso bandistico città di Tagliacozzo suoneranno 12 brani per introdurre gli alunni alla sonorità della banda. Verranno successivamente illustrate le varie sezioni strumentali che compongono una banda, e poi si parlerà in maniera sintetica, con un linguaggio adatto agli alunni, di alcuni musicisti locali e si faranno ascoltare delle loro composizioni direttamente grazie alla maestria dei musicisti presenti in aula.

Verrà inoltre illustrato un questionario relativo agli obiettivi del progetto, che poi dovrà essere compilato anonimamente e consegnato al presidente del complesso bandistico Carlo Chicarella. I risultati faranno parte di una specifica mostra sul tema della salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale che sarà allestita a Tagliacozzo entro fine anno. «Questo approccio con i ragazzi – ha affermato il presidente Chicarella – è stato attivato perché nella nostra banda esiste già una scuola per la formazione dei bambini ed è l’occasione giusta per diffondere questa cultura della formazione in tutte le scuole del territorio.  Negli ultimi tempi abbiamo avviato un corso anche per i più piccoli, dai 4 ai 6 anni, un corso propedeutico che sta riscuotendo un grande successo».

ABRUZZO WEB – L’AQUILA – 25-10-2017

MUSICA: LA BANDA DI TAGLIACOZZO A LEZIONE NELLE SCUOLE DELLA MARSICA

TAGLIACOZZO – Il complesso bandistico Città di Tagliacozzo (l’Aquila), nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”, promosso dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo, entrerà nelle scuole del territorio.

Le lezioni di quella che è considerata una delle bande musicali più antiche d’Abruzzo inizieranno sabato 28 ottobre, alle 11, nella scuola primaria “Bevilacqua” di Tagliacozzo.

Gli altri appuntamenti previsti sono mercoledì 8 novembre, alle 15, scuola di Sante Marie (L’Aquila), l’11 novembre alle 12, scuola Tantalo di Tagliacozzo, martedì 14 novembre alle 11, scuola media di Capistrello (L’Aquila) e il 16 dicembre alle 11,30, scuola secondaria di primo grado di Cappelle dei Marsi- Scurcola dei Marsi (L’Aquila).

Fondata nel 1731, la banda di Tagliacozzo si esibì, secondo fonti storiche, già nel 1806 in occasione del passaggio in zona di Giuseppe Bonaparte, re di Napoli e fratello maggiore di Napoleone.

L’obiettivo delle lezioni sarà quello di potenziare la consapevolezza della realtà musicale del proprio paese.

Un piccolo gruppo di elementi del complesso bandistico città di Tagliacozzo suonerà 12 brani per introdurre gli alunni alle sonorità della banda.

“Questo approccio con i ragazzi – afferma il presidente Carlo Chicarella – è stato attivato perché nella nostra banda esiste già una scuola per la formazione dei bambini ed è l’occasione giusta per diffondere questa cultura della formazione in tutte le scuole del territorio.  Negli ultimi tempi abbiamo avviato un corso anche per i più piccoli, dai 4 ai 6 anni, un corso propedeutico che sta riscuotendo un grande successo”.

Durante le lezioni saranno illustrate anche le varie sezioni strumentali che compongono una banda.

E ancora, la storia di personaggi locali, musicisti e compositori, raccontata agli alunni attraverso l’ascolto di loro composizioni eseguite direttamente in aula dai componenti della banda stessa.

Nell’ambito infine del progetto di salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale sarà  illustrato un questionario relativo agli obiettivi del progetto stesso, che poi dovrà essere compilato anonimamente e consegnato al presidente Chicarella.

I risultati faranno parte di una specifica mostra sul tema che sarà allestita a Tagliacozzo entro fine anno.

MARSICALIVE – 21-10.2017

Al via i concerti del complesso bandistico città di Tagliacozzo, oggi appuntamento a San Benedetto

San Benedetto dei Marsi. Inizieranno oggi i concerti del complesso bandistico città di Tagliacozzo nell’ambito del progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”. L’iniziativa rientra nel progetto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale (2017)”. Il complesso bandistico città di Tagliacozzo, presieduto da Carlo Chicarella, è stato l’unico in Abruzzo a vincere il progetto e a ottenere il finanziamento grazie a un progetto curato scientificamente dal musicologo Gianluca Tarquinio, dedicato alla riscoperta dei canti religiosi in particolare quelli dedicati ai santi locali e alle particolari ricorrenze. Il primo concerto del complesso bandistico città di Tagliacozzo si terrà oggi alle 18.30 nella chiesa di San Benedetto abate a San Benedetto. Ne seguiranno altri sei in diverse location della Marsica.

MARSICALIVE – 14-10.2017

Il complesso bandistico città di Tagliacozzo presenta il progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo” alla popolazione

Tagliacozzo. “Musica e musicisti a Tagliacozzo” è il tema del progetto con il quale il complesso bandistico città di Tagliacozzo ha vinto il bando del Mibact “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” vincendolo. Questo pomeriggio alle 17.30 l’iniziativa verrà presentata alla città di Tagliacozzo nella sala consiliare del Municipio. Il progetto prevede lezioni nelle scuole, concerti e la creazione di un libro e un cd con le musiche della tradizione.

MARSICALIVE – 13-10.2017

Un progetto del complesso bandistico di Tagliacozzo per riscoprire gli inediti della musica locale

Tagliacozzo. “Musica e musicisti a Tagliacozzo” è il tema del progetto con il quale il complesso bandistico città di Tagliacozzo ha partecipato al bando del Mibact “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” classificandosi al tredicesimo posto. Un’iniziativa unica nel suo genere che prevede la riscoperta e la valorizzazione non solo dei testi più noti dei musicisti locali, ma anche dei canti della tradizione sia sacri, sia profani. Il progetto si articolerà in diverse fasi: lezioni di musica nelle scuole primarie di Sante Marie e Tagliacozzo e nelle medie di Capistello e Magliano, sette concerti nella Marsica, e poi la presentazione di un libro con cd e mostra permanente dal 20 dicembre al 6 gennaio nell’atrio del Comune di Tagliacozzo.

TERREMARSICANE – 12.10.2017

La Banda di Tagliacozzo vince il progetto “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”

L’unica, in Abruzzo, a essersi aggiudicata il finanziamento del MIBACT

Tagliacozzo. Il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” si aggiudica, con il massimo del punteggio, il progetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali intitolato “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale”. Questa mattina si è svolta, nella sede dell’associazione bandistica, la conferenza stampa per la presentazione del progetto vincitore “ Musica e musicisti a Tagliacozzo”. Lo scopo dell’iniziativa è quello di recuperare, incentivare e preservare il patrimonio musicale non professionistico del proprio territori.

“Il nostro Complesso Bandistico è stato l’unico in Abruzzo a vincere il progetto e a ottenere il finanziamento. Di questo siamo molto orgogliosi”, ha spiegato il presidente Carlo Chicarella. “La banda, già in passato, ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ha vinto diversi premi. Inoltre, nel tempo, ha formato molti ragazzi che hanno fatto della musica il proprio lavoro, con risultati entusiasmanti. – continua il presidente – Nella nostra sede abbiamo da diversi anni una scuola di musica e l’anno scorso abbiamo iniziato a sperimentare una scuola per bambini dai quattro ai sei anni”.

Il progetto. Il progetto prevede la realizzazione di un libro e di un compact – disc, l’installazione di una mostra permanente nella sede dell’associazione bandistica, cinque lezioni concerto della “junior band” e sette concerti in diversi paesi della Marsica a cura dell’intero complesso bandistico. “La banda svolge un’attività didattica importante, oltre ad avere una funzione sociale aggregativa per i ragazzi che crescono, così, in un ambiente sano”, ha affermato l’assessore alla Cultura, Chiara Nanni. Il responsabile scientifico del progetto è il musicologo e discologo Gianluca Tarquinio, che ha spiegato come “questo progetto è rivolto ad associazioni non professionistiche e deve essere concluso entro il 31 dicembre. Il nostro progetto ha preso il massimo del punteggio e ha portato una cospicua somma di denaro, che servirà per l’attività della banda, per l’acquisto di strumenti e di leggii nuovi. Il lavoro”, continua Tarquinio, “è finalizzato al recupero del repertorio musicale popolare, come canti religiosi e tradizionali. Naturalmente, l’indagine interessa l’intero territorio di Tagliacozzo, incluse le frazioni. Nel corso delle ricerche sono stati ritrovati componimenti di Petronilla Paolini Massimi (prima donna entrata nell’Accademia della Crusca, ndr) messi in musica e sono stati scoperti, grazie agli scritti di Benvenuto Cellini, gli interessi musicali di Ascanio Mari”.

Presentazione del lavoro. Sabato 14 ottobre, alle ore 17.30, il progetto “Salvaguardia del Patrimonio Musicale Tradizionale” – “Musica e Musicisti a Tagliacozzo” sarà presentato all’intera cittadinanza nella sala consiliare del Comune di Tagliacozzo. In tale occasione, il dottor Massimo Pistacchi, direttore dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, il musicologo Tarquinio e il presidente Chicarella illustreranno nei dettagli l’intero progetto e le ricerche a esso correlate. Inoltre, il 20 dicembre saranno presentati il libro “Musica e musicisti a Tagliacozzo” e il CD allegato e verrà inaugurata la mostra sugli argomenti trattati nella pubblicazione.

Concerti.

Sabato 21 ottobre, ore 18.30, Chiesa di San Benedetto abate – San Benedetto dei Marsi

Sabato 28 ottobre, ore 18.00, Chiesa del Soccorso – Tagliacozzo

Mercoledì 1 novembre, ore 11.30, Chiesa di Sant’Erasmo – San Donato

Domenica 5 novembre, ore 18.30, Chiesa di San Giovanni Battista – Luco dei Marsi

Sabato 11 novembre, ore 18.00, Chiesa di S.ta Vittoria –Carsoli

Sabato 18 novembre, ore 18.00, Chiesa dello Spirito Santo –Avezzano

Sabato 25 novembre, ore 18.00, Chiesa della SS. Annunziata – Tagliacozzo

MARSICALIVE – 11-10.2017

Il complesso bandistico città di Tagliacozzo presenta il progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”

Tagliacozzo. Domani, alle 10, nella sede del complesso bandistico città di Tagliacozzo in via Marconi 66 A (ex Pretura) verrà presentato il progetto “Musica e musicisti a Tagliacozzo”. L’iniziativa rientra nel progetto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale (2017)”. Il complesso bandistico città di Tagliacozzo è stato l’unico in Abruzzo a vincere il progetto e a ottenere il finanziamento. Nella conferenza stampa di domani mattina il presidente del complesso bandistico, Carlo Chicarella, spiegherà i dettagli dell’evento che coinvolgerà cinque scuole e diversi Comuni della Marsica. Parteciperanno alla conferenza stampa Gianluca Tarquinio, musicologo e responsabile scientifico del progetto e il vice sindaco di Tagliacozzo, Chiara Nanni.

DAL DICEMBRE 2014 Il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo”è diretto dal Maestro Alberta Tabacco coaudivato dal Maestro Paolo Casale.

MARSICALIVE – 05. 11. 2013 Il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” suona in onore di Santa Cecilia – Tagliacozzo. Sabato 30 novembre, in occasione dei festeggiamenti in onore di Santa Cecilia, patrona dei Musicisti, la Junior  Band ‘Città di Tagliacozzo’ è lieta di invitarvi al “Concerto in Onore di Santa Cecilia” alle ore 17,30 presso la Sede Sociale in via G.Marconi 66/a Tagliacozzo a cui seguirà  la cena sociale presso il Ristorante Marina in via G. Matteotti n°9 Tagliacozzo,aperta a tutti i simpatizzanti. Per info contattare entro il 25 Novembre il Presidente Carlo Chicarella Cell.3687732791 oppure E-Mail carlobanda@alice.it

TERRE MARSICANE29. 08. 2013 Banda di Tagliacozzo, un saluto con il Concerto di fine estate Tagliacozzo Sabato 31 agosto 2013 alle ore 18,00 presso il Chiostro di San Francesco il Complesso Bandistico “Città di Tagliacozzo”, uno dei più antichi della regione Abruzzo, terrà un concerto di fine stagione. L’ingresso è gratuito.

La Banda, fondata nel 1731, sembra sia stata addirittura protagonista del I Concerto Musicale della Provincia dell’Aquila.

Oggi la magistrale direzione è opera del Maestro Luigi Poggiogalle, coadiuvato dai Maestri Collaboratori Alberta Tabacco e Paolo Casale.

A presiedere il complesso bandistico, invece, è l’insigne Carlo Chicarella, capofila di un organico di 67 elementi effettivi, molti dei quali frequentano il Conservatorio “A. Casella” e molti altri sono già diplomati a pieni voti.

Programma del Concerto:

ALESSANDRO VESSELLA – VECCHIA MARCIA MILITARE
GIUSEPPE VERDI – LA TRAVIATA
(Strumentazione: Nicola Centofanti) Preludio Atto I
GIUSEPPE VERDI – ERNANI
(Trascrizione:Willby) Marcia
PIETRO MASCAGNI – CAVALLERIA RUSTICANA
(Arranciamento:Romano) Intermezzo
RICHARD WAGNER – LOHENGRIN
(Arrangiamento: Secondino De Palma) Marcia Nunziale
RICHARD WAGNER – I NIBELUNGHI
(Trascrizione: Giovanni Orsomando) Marcia
ANGELO LAMANNA – CINESINA
Marcia caratteristica
GIACOMO PUCCINI – TURANDOT
(Arrangiamento: Massimo Marinai) “Nessun dorma”
Paolo Casale, trombone tenore

*******

EDWIN EUGENE BAGLEY – NATIONAL EMBLEM
Marcia
HANS ZIMMER, LISA GERRARD – GLADIATOR
(Arrangiamento:Frank Bernaerts)
FRANCESCO SARTORI – CON TE PARTIRO’
(Arrangiamento: Willy Hautvast)
PHILIP SOUSA – THE THUNDERER
(arrangiamento:Jean Trèves)
ARMANDO TROVAJOLI – ROMA NON FA’ LA STUPIDA STASERA
Arrangiamento: Guido Ruggeri)
GIOVANNI DE CINTIO – MADAME RENEE

—————————————————————

MARSICALIVE – 08.07.2013 Al via la diciottesima edizione di Ascanio tra musica, spettacoli e danze rinascimentali Tagliacozzo. Torna la diciottesima edizione di Ascanio, evento rinascimentale dedicato all’allievo di Benvenuto Cellini. Oltre 150 artisti, danzatori, musici e cantastorie invaderanno il centro storico della cittadina che per l’occasione sarà trasformato in un borgo rinascimentale. Il sipario sulla festa si alzerà venerdì 12 alle 17 quando nelle sale di Palazzo Ducale prenderà forma lo spettacolo Melodie e poesie rinascimentali e omaggio all’Opera, curato dalla banda Musicale “Città di Tagliacozzo, e rimarrà aperto fino a domenica alle 23. Tanti poi gli appuntamenti previsti per la tre giorni: dal corteo storico, curato dal gruppo Città di Corinaldo “Combusta Revixi” al duello giudiziario d’onore dei Contestabili del Finale, fino ai laboratori di cucina tradizionali e agli spettacoli per bambini. (…).

—————————————————————–

MARSICALIVE – 18.03.2013 Banda Tagliacozzo, inedito di Ruggeri. Il maestro dirige la platea entusiasmata Tagliacozzo. La musica di Verdi e di Wagner entusiasma il pubblico del Teatro Talia in occasione del bicentenario della nascita dei due musicisti. Ieri sera la il programma del complesso bandistico Città di Tagliacozzo, diretto dal maestro Luigi Poggiogalle, ha fatto registrare il tutto esaurito, ma quello che ha fatto la differenza è stata la partitura originale della canzone “Roma non fa’ la stupida stasera”, in una versione inedita per per banda trascritta da Guido Ruggeri che si basa su una ricerca timbrica il più possibile vicina all’originale per orchestra sinfonica. Un brano tratto dalla commedia Rugantino da Armando Travajoli portata in scena nel 1962 e che il maestro Luigi Poggiogalle ha saputo interpretare magistralmente in modo da evidenziare colori musicali contrapposti che si sono fusi in un’esibizione armonica e disinvolta. Tra gli altri autori interpretati Mangani, Bellini, Delle Cese, Francia, Bagley, Modugno e Ruggeri. La banda di Tagliacozzo è una delle più antiche della Regione Abruzzo. “abbiamo portato sul palco una compagine”, ha affermato il maestro Poggiogalle, “composta esclusivamente da musicisti tagliacozzani che in 60 hanno suonato dimostrando come un’intera città possa fondere le proprie energie per qualcosa di costruttivo e magico come è la musica”. L’evento, nell’ambito della stagione di prosa di Teatralica, ha richiamato molti appassionati di musica e il maestro Poggiogalle è riuscito a coinvolgere il pubblico improvvisando addirittura una direzione della platea. Il complesso Bandistico è presieduto da Carlo Chicarella.

———————————————————————–

MARSICALIVE – 15.08.2012 Successo per la banda musicale città di Tagliacozzo in concerto a Pozzaglia Sabina Tagliacozzo – Dopo il successo della presentazione del Cd “Tagliacozzana. La Banda Musicale attraverso i suoi maestri”, il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” replica, questa volta con un trionfo live. E se la parola trionfo a primo acchito può sembrare auto celebrativa, in realtà il termine calza a pennello per descrivere la performance che la formazione guidata nella logistica dall’instancabile Carlo Chicarella ha regalato nella serata domenicale alla popolazione di Pozzaglia Sabina, in provincia di Rieti. La banda, capitanata da Luigi Poggiogalle, ormai da anni maestro e direttore del complesso si è esibita presso la suddetta località in onore di Santa Agostina Pietrantoni, nativa del posto e dal 2003 protettrice degli infermieri. L’evento, fortemente voluto da Marcello Maiolini, ha riscosso una notevole popolarità anche grazie alla comunione spirituale tra le due città: Santa Agostina prima di svolgere l’apostolato curando gli infermi nell’ospedale S. Spirito in Roma era entrata all’età di 22 anni nell’Istituto delle suore di carità di S. Giovanna Antida Thouret, ordine presente anche in Tagliacozzo. La banda guidata e sempre supportata da Alberta Tabacco e Paolo Casale, maestri direttori della Junior Band prolifico vivaio del complesso musicale, ha rallegrato la piccola e ospitale comunità attraversando il paese con allegre melodie bandistiche per poi approdare sul palcoscenico per il tanto atteso concerto serale dedicato al musicista Adelino, alle figlie Enza e Laura e a tutti i musicanti di Pozzaglia. Poggiogalle insieme a una squadra ormai collaudata ha presentato un repertorio a coniugare tradizione e modernità, senza dimenticare di proporre le melodie del summenzionato Cd, tanto sentito dall’intero complesso bandistico. Un pubblico plaudente ha notevolmente apprezzato la performance, fino agli autografi, che il Maestro non ha potuto negare. Dunque un nuovo successo per un gruppo che non smette di sorprendere tanto in studio quanto live. Diletta Liberati

——————————————————————–

TERREMARSICANE- 23.07.2012 Presentato ufficialmente il cd “Tagliacozzana” – Tagliacozzo. Nell’incantevole cornice del cortile di Palazzo Ducale, sabato pomeriggio il complesso bandistico di Tagliacozzo ha presentato ufficialmente il suo secondo cd “Tagliacozzana, la banda musicale attraverso i suoi maestri”. Un progetto che ha avuto bisogno di ben due anni per vedere la luce. Due anni fatti di ricerche, reperimenti e trascrizioni per un cd di altissimo valor artistico e culturale. Una meritoria opera che raccoglie le musiche dei maestri che hanno diretto o dedicato prestigiosi componimenti ad una delle più antiche realtà bandistiche dell’Abruzzo, nata come “Banda degli Aranci”. Un momento memorabile per Carlo Chicarella, presidente del complesso bandistico,per un emozionato Luigi Poggiogalle, maestro direttore, Alberta Tabacco, Paolo Casale maestri collaboratori,e per tutti i 67 elementi. L’importanza della giornata è stata dimostrata dalla cospicua presenza di pubblico e dalle molte personalità intervenute. Tra loro, l’assessore alla cultura del comune di Avezzano, Eliseo Palmieri, il discologo Gianluca Tarquinio,i compositori Guido Ruggeri e Filippo Negrone, i presidenti di molte associazioni culturali, la direttrice artistica del “festival di mezza estate”, Lucia Bonifaci, direttori di altre formazioni bandistiche. In rappresentanza del comune di Tagliacozzo presenti il sindaco Maurizio Di Marco Testa, l’assessore alla cultura Gabriele Venturini, i consiglieri Vincenzo Giovagnorio, Bruno Rossi,Giampietro Pendenza, Alfonso Gargano e Roberto Giovagnorio. “Tagliacozzana” è la testimonianza tangibile del valore e dell’impegno di ogni singolo elemento che ha avuto la fortuna di essere tra le file del complesso bandistico di Tagliacozzo. Ed il grazie più grande, durante la manifestazione di sabato, è andata proprio a tutti quei ragazzi che con grande diligenza offrono quotidianamente il loro impegno per portare avanti la gloriosa tradizione musicale di Tagliacozzo. Una storia che necessità della sensibilità di tutta la comunità per continuare a vivere. Sandra Martelloni

————————————————————————

MARSICALIVE- Successo a Roma per il concerto del Complesso Bandistico Città di Tagliacozzo – Cibo contro musica. Proprio questo il binomio che trapela dal trionfo del Complesso Bandistico città di Tagliacozzo chiamato a intrattenere una nutrita platea di d’impeccabili avventori nel ‘Concerto in Onore di San Giuseppe’. Non era stata allestita nessuna platea, niente file di sedie ordinate nella sala attigua al buffet in onore di San Giuseppe presso la Casa di Cura Pio XI in Roma, eppure la musica diretta dal Maestro Luigi Poggiogalle è riuscita a catalizzare l’attenzione di tutti grandi e piccini. Nonostante l’abbondante e lussuoso rinfresco gli ospiti all’inizio più protesi verso le delizie culinarie, si son visti quasi magicamente sempre più catturati dalla musica della banda di Tagliacozzo, che grazie all’impegno del presidente Carlo Chicarella e dei Maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale, riesce sempre a sorprendere con una formazione giovanile, competente e votata al perfezionismo più d’avanguardia. L’evento voluto dalle suore di San Giuseppe di Gerona, istituzione votata al supporto dell’istituto memori dell’insegnamento della fondatrice Maria Gay Tibau, è stato caratterizzato da un repertorio che non ha risparmiato grandi glorie del presente come ‘Con te partirò’ e del passato non lesinando su brani bandistici propriamente detti come le grandi marce di  Coggi con ‘Piergiorgio’ e di Sousa con ‘Stars and stripes forever’. Un successo dovuto alla costante attenzione per il dettaglio tipica di questa formazione, che recentemente arricchitasi di nuovi elementi riesce a cogliere sfumature migliorandosi e migliorando un prodotto d’indubbia qualità. Oltre l’iniziale scetticismo di un pubblico forse non più abituato a queste sonorità, la compagine tra il tradizionale e l’avanguardia è riuscita a catturare ospiti di tutte le età: mentre gli adulti applaudivano i bambini estasiati ballavano. Dunque musica cibo 1-0 e se anche il gusto del palato vuole la sua parte non si può non sottolineare il vivo interesse mostrato dalla platea, se pur disordinata e rumorosa. Potenza della musica? Sicuramente sì, senza però omettere la forza della passione che anima questa storica associazione. Perché quando si ha la passione per la musica ben suonata le emozioni sono assicurate. Diletta Liberati

————————————————————————-

MARSICALIVE- Il complesso Bandistico “ Città di Tagliacozzo” a Firenze per il  Raduno Nazionale di Bande Presso il centro storico di Firenze si è svolto il Raduno Nazionale di Bande in onore del 150° anniversario dell’unità d’Italia indetto dall’ambima. Il Complesso Bandistico “Città di Tagliacozzo” diretto per l’occasione dai Maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale e guidato nell’organizzazione logistica dal presidente Carlo Chicarella, ha avuto l’onore di partecipare a tale pregevole iniziativa  sfilando  da  Piazza Santa Croce verso Piazza della Signoria ritrovo finale delle settanta bande partecipanti e provenienti da tutta Italia. Tale percorso è stato  vivacizzato  da marce sinfoniche quali Cinesina e I Sapienti, ma anche da  simpatici sketch come la “girata a calzino” figura coreografica ad accompagnare  The Washington Post per la gioia dei turisti americani presenti. Emozionante e sorprendente il finale di mattinata in una gremita Piazza della Signoria nella quale le settanta  bande hanno suonato all’unisono L’Inno Nazionale alla presenza del sindaco  di Firenze, Renzi e del sindaco di Tagliacozzo, Di Marco Testa. La piena riuscita è sicuramente da additare all’ importanza dell’ incontro oltre la musica, nel confronto fra realtà diverse, fra modi dissimili di intendere la musica di strutturare e  ricercare la passione per la stessa attraverso differenti ed eterogenee visioni del concetto di Banda Musicale; musica e tradizione del nostro territorio nella capitale della cultura per un giorno capitale della musica. Diletta Liberati

————————————————————————-

MARSICALIVE – Piccoli concertisti crescono – Nella chiesa SS Annunziata si è svolto il concerto di fine anno della Junior Band, originariamente piccola formazione musicale in erba, oggi compagine di trenta elementi a formare un’orchestra di fiati a tutti gli effetti. Il concerto ideato e diretto dai Maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale, organizzato e fortemente voluto dal Presidente del “Complesso Bandistico Città di Tagliacozzo” Carlo Chicarella ha regalato al numeroso pubblico molteplici emozioni a partire dalla promessa strappata al neosindaco Dott. Di Marco Testa di dedicare un largo, una strada di Tagliacozzo al compianto Maestro Erasmo Minuti, iniziatore della tradizione scolastica della banda di Tagliacozzo, ottimo vivaio anche per prospettive future individuali dei singoli quale l’accesso e il compimento degli studi nei vari conservatori. Il repertorio dell’evento ha unito vecchie glorie patriottiche in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia a glorie di questa compagine: colonne sonore di vari recenti successi quali, il Gladiatore, Jurassic Park, Love theme from Nuovo cinema Paradiso,ma anche la nuovissima Pearl Harbor. Notevole la ricerca dello strumento in funzione del suono, mai un “canto corale”, mai banale, mai infantile. Divertente e fantasioso l’uso delle percussioni nei difficili brani delle mitiche colonne sonore di Ennio Morricone, riproduzioni fedeli delle ricercate sonorità del Maestro. Concerto diviso in due tempi intervallati dalla tenera esecuzione di allievi giovanissimi alla loro prima performance: una elementare quanto dolce Fratello Sole, Sorella Luna. A seguire la consegna da parte dei maestri a tutti i partecipanti. Nel complesso si può certamente affermare il successo di tale spettacolo testimoniato dall’emozione provocata ai più, dalla folla plaudente e riempiente l’intera navata, ma soprattutto dalla partecipazione esplosiva del pubblico che da ultimo ballava YMCA. Diletta Liberati

—————————————————————————–

Sonorità e musica attraversano i secoli IL COMPLESSO BANDISTICO CITTÀ DI TAGLIACOZZO Si festeggia il duecentenario della prima esibizione ufficiale Tagliacozzo.
Un percorso costellato di grandi successi, un passato prestigioso che rievoca lontane sonorità e musica d’altri tempi, ma anche un futuro promettente e carico di nuove speranze. E’ la storia della banda musicale più antica di tutta la provincia dell’Aquila, una storia che da duecento anni regala momenti di gioia, divertimento, curiosità e intrattenimento, sfilando per i vicoli, le piazze e le strade d’Italia. Il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo”, attualmente diretto dal maestro Roberto De Sanctis, gode di un’ottima reputazione e dell’ammirazione generale. Vanta un invidiabile passato, anche grazie al fatto di avere ospitato tra le sue fila e alla sua guida importanti nomi della musica italiana, come il maestro Mario Romano, che suonò con le più grandi “Big orchestra” americane degli anni 430. Istituita intorno al 1785, sembra che la prima esibizione “ufficiale” della banda risalga al 1806, in occasione dei festeggiamenti in onore del sovrano Giuseppe Bonaparte. Il complesso divenne comunale soltanto nel 1883, acquisendo il nome di “Gran concerto di Tagliacozzo”, sotto la direzione del maestro Pietro De Benedictis. Nel 1884, in città, si formò un’altra banda sotto la direzione del maestro Pupillo. Per evitare rivalità, cinque anni più tardi le due compagini musicali vennero riunite, sotto la guida del De Benedictis. Il complesso attirò subito l’attenzione del grande pubblico classificandosi al secondo posto, su 28 bande partecipanti, in un concorso bandistico nazionale a Roma. L’esibizione fu soprannominata «concerto degli aranci», in virtù dello sgargiante colore delle divise. Negli anni 450 prese il “controllo” della banda il maestro Isaia Colasanti. Alcuni anni dopo, il complesso fu diretto dai maestri Guallacci e Sarocco, cui successe il tagliacozzano Umberto Rubeo. Durante gli anni della Seconda guerra mondiale anche la banda avvertì i sintomi di decadenza generale, pertanto fu costretta a interrompere le esibizioni. Nel 1946, sotto la guida dei maestri Lacerenza e Naddeo, il complesso riacquistò il vigore perduto. Anni di grandi trionfi furono quelli sotto la direzione di Mario Romano, Raffaele Di Benedetto, Gaetano Congionti e Rolando Rubeo. Al fine di coltivare costantemente la passione per la musica, nel 1983 il maestro Erasmo Minuti avviò un corso musicale, coinvolgendo ragazzi giovanissimi. Sotto la sua guida la banda tornò agli antichi splendori: infatti, nel settembre del 1991, in un concorso regionale, la compagine di Tagliacozzo vinse il primo premio. Da allora, e fino al 2002, la banda è stata diretta dal maestro Minuti, riscuotendo in tutte le esibizioni grande successo. Oggi il complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” conta oltre sessanta componenti, soprattutto giovani e giovanissimi, di cui la maggior parte è diplomata o frequenta il conservatorio. Si tratta, insomma, di una realtà musicale e culturale destinata a crescere e a portare alto il prestigioso nome conquistato tra convulse vicende negli anni passati. Claudia Venturini

Appuntamenti. Dopo il Concorso “De Nardis” un breve ritratto storico dedicato ai due complessi vincitori: Tagliacozzo e Cerratina I suoni festosi di una banda Un momento della premiazione delle bande vincitrici e, a lato, una suggestiva immagine della finale PESCARA — L’importanza della banda nella cultura musicale abruzzese è, senza ombra di dubbio, fondamentale. Non solo per la fama internazionale che numerosi gruppi della regione si conquistarono all’inizio del secolo; non solo perché già nel finire del settecento comparvero i primi complessi; non solo, infine, perché a professione è ritenuta ancora oggi un notevole banco di prova da musicisti come Severino Gazzelloni o il direttore d’orchestra Donato Renzetti, ma forse per tutti questi motivi messi insieme e per un affetto che da sempre la gente riserva al passaggio dei musicisti nelle strade. Il primo concorso bandistico regionale “Camillo De Nardis” na fornito la più chiara dimostrazione di questo successo. In quattro giorni, dall’11 al 15 settembre, una ventina di bande si sono confrontate in quattro concerti a Penne, Francavilla, L’Aquila, Tortoreto, nelle selezioni provinciali. La manifestazione si è conclusa domenica 15 con una sfilata mattutina, con la esibizione delle bande finaliste e con l’assegnazione dei premi. Le due vincitrici sono risultate la banda di Tagliacozzo e quella di Cerratina. è sicuramente tra le più antiche (la sua nascita si fa risalire addirittura al 1785 secondo uno dei dirigenti del complesso di Tagliacozzo, Stefano Grossi) e vanta un passato storico entusiasmante. Alla sua direzione si sono alternati i nomi più prestigiosi tra i maestri di banda. Il suo curriculum è caratterizzato da successi in cui fanno spicco alcune esibizioni esaltanti: nel 1806 la troviamo presente nell’ambito dei festeggiamenti organizzati a Tagliacozzo per salutare il passaggio del sovrano Giuseppe Bonaparte; nel giugno del 1832 si esibì ancora in onore di un altro re e, precisamente Fernando II che in quel periodo visitò, oltre Tagliacozzo, diverse località d’Abruzzo. Il 9 giugno 1889 a Roma presta servizio bandistico per la scoperta del monumento al filosofo Giordano Bruno, il successo fu tale da essere riportato da tutti i giornali della capitale. La banda non ha mai cessato la sua attività; è stata costretta a sospenderla soltanto durante il secondo conflitto mondiale. Riorganizzata e potenziata nell’anno 1983, con iniziative rivolte al mantenimento e alla diffusione della cultura musicale. Oggi ha un organico di 45 elementi effettivi (molti dei quali studiano al conservatorio dell’Aquila) e dieci allievi frequentanti la scuola di musica. Da alcuni anni la direzione artistica è affidata alla valente bacchetta del professor Erasmo Minuti. L Associazione bandistica Cerratinese è molto più giovane. Venne fondata, nel 1983, per iniziativa di un gruppo di amici invitati ad avvicinarsi alla cultura musicale dal professor Artemisio Luciani e dal maestro Nicola Bucci, Attualmente la banda consta di 36 elementi, Nicola Bucci è il più anziano, ci sono molti giovani che frequentano il conservatorio e la banda è composta anche di elementi di Pianella. Maestro della banda è Artemisio Luciani, 29 anni, insegnante in provincia di Milano, che dedica i suoi week end alle prove.

———————————————————————

RICORDO DELLA BANDA DI MEZZO SECOLO FA
Nel 1951, precisamente cinquant’anni fa, fece la prima uscita ufficiale la rinnovata banda musicale di Tagliacozzo, diretta dal valente maestro Di Benedetto, per diversi anni, calcò le piazze raccogliendo scroscianti applausi. La forza del maestro Di Benedetto fu quella di saper amalgamare i vecchi suonatori con gli allievi che egli stesso riuscì a forgiare grazie a corsi serali della massima serietà. Tra gli oltre sessanta componenti della Banda “Città di Tagliacozzo”, immortalati nella foto, ci piace ricordare tanti bravi artigiani locali come Ennio Chicarella, Tersilio Casale, Gerardo Morgante, Vincenzo Ravioli, Pasquale Maiolini, Gaetanino, Vincenzo e Gino Congionti, Pietro Trovato, Mario lacomini, Francesco Maiolini, Alberto Nuccilli, Raffaele Casale, Mario Nuccilli, nonché i giovani allievi Peppino Congionti, Roberto Paolelli, Fiorenzo ed Arduino Venturini, Evandro Congionti, Nazzareno Casale, Vittorio Chiacarella, Mimmo Ravioli, Alberto Grossi. Costoro, al calar della sera, quandò le botteghe chiudevano, si radunavano nel Convento di San Francesco per concertare le più belle arie del Trovatore, del Rigoletto, della Boheme, della Lucia, della Tosca, nonché le possenti sinfonie della Norma, della Forza del destino, dei Vespri Siciliani, del Guglielmo Tell, della Gazza ladra, del Nabucco. Ci piace altresì ricordare il bidello Adelmo Liberati, popolarissimo per la sua stravaganza, passato alla storia locale per la celebre frase che osò rivolgere al maestro Di Benedetto, dopo un diverbio nella piazza di Pescara: “O te ne va tu, o me ne vado io!”. Il ricordo di quella banda musicale resterà imperituro a Tagliacozzo. Tagliacozzo. Tanti bambini ai corsi di musica Si sono esibiti nei giorni scorsi con successo a Tagliacozzo i ragazzi del corso di musica. Tagliacozzo vanta una gloriosa tradizione musicale. In passato disponeva di una Banda molto apprezzata, che qualche anno fa ha potuto ricostituirsi grazie all’impegno e all’amore per la musica di un gruppo di cittadini, tra cui vanno ricordati Pasquale Amicucci, Domenico Ravioli, Fiorenzo Venturini, Pino Berardini, Carlo Chicarella e Amore Morgante. Al fine di avvalersi dell’ausilio di altri giovani, la stessa Banda si è fatta lo scorso anno promotrice di un corso, tenuto dai maestri Antonio Imparato, Erasmo Minuti. Corso che ha potuto svolgersi tra mille difficoltà, dato che la Banda non dispone purtroppo di una sede propria e le continue richieste ai vari Enti di un qualche finanziamento sono fino adesso cadute nel dimenticatoio. Eppure si tratta di un’istituzione che va sostenuta da parte soprattutto del Comune. Si pensi che soltanto in un anno ben cento ragazzi si sono iscritti a frequentare il suddetto corso. E i risultati, lo si è visto, sono stati lusinghieri. Al saggio offerto da un gruppo di questi ragazzi ha assistito un foltissimo pubblico. Notata la mancanza del sindaco o di un suo rappresentante. (N. M. 22-1-84) La cultura di Vincenzo Casale ci guida alla scoperta di frammenti di storia tagliacozzana Storia della banda musicale di Tagliacozzo di Romana Rubeo Ho letto tutto d’un fiato il libro di Vincenzo Casale, “Storia della banda musicale di Tagliacozzo”, perché ero incuriosita dall’incontro di svariati fattori. Il primo è la mia non nascosta ammirazione per questa forma di complesso musicale, che unisce, nella nostra città, la qualità dell’offerta artistica ad una missione pedagogica fondamentale: avvicinare intere generazioni all’arte, alla musica; offrire a tutti, a prezzi accessibili, la possibilità di scoprire quella che viene percepita come una cultura “alta”, di élite. Il secondo è la, seppur scarsa, conoscenza dell’autore: questo ingegnere schivo e riservato che è, ai miei occhi, uno dei maggiori appassionati ed intenditori di musica che abbia mai incontrato. E poi l’accattivante sintesi del libro, che parla di un racconto della banda intrecciato con la vita della città. La lettura integrale non ha certo deluso le aspettative. Più che una storia della banda (uno sterile elenco di date, vicende e nomi stampati sulla carta), questo testo è un’originale narrazione delle storia della città, del suo tessuto sociale ed economico nelle varie epoche storiche, che ha come filo conduttore le evoluzioni, le trasformazioni e le vicissitudini del complesso bandistico tagliacozzano. Così il lettore è trascinato, per mano, dal Settecento della Rivoluzione Francese ai giorni nostri, passando per l’Unità d’Italia, la rivoluzione del Novecento, la drammaticità delle due guerre. E per ognuna di queste epoche non elenchi di nomi, ma personaggi legati alla banda che prendono vita, che si caratterizzano. Per ognuna di queste fasi della città ci sono richiami che, in antropologia, diremmo collegati in chiave funzionalistica: riferimenti alle abitudini alimentari, agli abiti, alla mentalità, alla divisione in classi nella società tagliacozzana. Il bandista, poi, è descritto in quella sua dimensione magico-sacrale che lo rendeva, nella cultura contadina, un personaggio rivestito di importanza e di ufficialità: quella ufficialità che si manifestava nel “kitsch” delle divise, nel fatto che i suonatori erano accolti nelle case per condividere il momento del pranzo nel giorno di festa. Meravigliose, poi, le foto raccolte nel libro, la cui quasi totalità appartiene a Carlo Chicarella, colonna portante della banda dei giorni nostri, insieme ad altri che si sono impegnati a tenere viva la qualità a cui ci eravamo abituati dai tempi del mitico Maestro Erasmo Minuti. Insomma, un libro davvero gradevole che consiglio vivamente, che mescola sapientemente notizie raccolte con perizia scientifica alla passione per la musica e per questa istituzione, che traspare da ogni singola parola e che appartiene all’autore e a tutte le persone che lo hanno aiu-tato in questa bellissima avventura. Vincenzo Rubeo

——————————————————————–

TAGLIACOZZO- I locali ricavati sotto la tribuna del nuovo stadio Una sede per la gloriosa banda Dopo tre anni di incertezze, rinvii e contrattempi, finalmente si è colata la campana. Il concerto bandistico «Città di Tagliacozzo» ha una nuova sede. Lo comunica il presidente del sodalizio, Carlo Chicarella, che esprime viva soddisfazione per come è stata portata a conclusione la vicenda e ringrazia «l’intera amministrazione comunale, tecnici e impiegati comunali, il direttore generale dell’Ente – recita una nota – per aver dimostrato sensibilità e risolutezza nell’adempiere ai numerosi interventi tecnici e amministrativi che hanno portato alla definizione del problema». I locali della nuova sede sono stati ricavati sotto la tribuna del nuovo stadio di calcio, in località Sant’Onofrio. Sono ampi ed accoglienti e dotati anche di buona acustica. Ora potranno riprendere i corsi di avviamento alla musica, le lezioni e le prove generali, interrotti da diverso tempo. «È stato evitato – sottolinea il presidente – quello che tutti inizialmente temevamo: la scomparsa di un’attività e di una tradizione che durano a Tagliacozzo da quasi tre secoli». Il complesso bandistico, come scrive Vincenzo Casale nel suo monumentale libro sulla «Storia della banda musicale di Tagliacozzo», nasce nel 1731 e le sue «prime notizie certe si rinvengono nel Liber Esitus et Introitus Universitatis Taleacotij». Il consiglio direttivo ha fissato, alla luce della piacevole novità, la data di inizio dei nuovi corsi formativi per il giorno 27 ottobre. Per la scelta dei «bandisti» in erba, verranno fatte dimostrazioni nelle scuole elementari, classi IV e V, dove saranno illustrate le modalità di iscrizione ai corsi musicali. Ricomincia dunque con maggiore slancio l’attività del concerto bandistico «Città di Tagliacozzo». Il presidente ringrazia tecnici e amministrazione comunale Ecco il programma giorno per giorno: VENERDÌ 5 OTTOBRE – pomeriggio Piazza Colombo Dalle ore 17.00: Amatori della Musica di S.Filippo della Mela (ME) Orchestra Giovanile di Corigliano Calabro (CS) SABATO 6 OTTOBRE – pomeriggio Piazza Colombo Ore 16: Joe Gleixner Big Band Ore 17: Filarmonica Puccini di Follonica Ore 18: Banda del Corpo Nazionale dei WFF Piazza Cassini dalle 16 alle 18: Corpo Bandistico Città di Sanremo e MV Dotternhausen Piazza San Siro Ore 16.30: Amatori della Musica di S.Filippo del Mela Ore 17.15: Sonnenberg Harmoniemusik Corso Nazario Sauro Ore 16.30: Corpo Bandistico di Cavola Ore 17.30: Fanfare Municipale Collonge-Bellerive Piazza Sardi Ore 17: Blaserchor Tonica Hunfeld Ore 18: Ass.ne bandistica “XX giugno 1950” di Fondachelli Fantina Coldirodi – p. San Sebastiano Ore 16.30: Corpo Folcloristico Compatrum Ore 17.30: Corpo Bandistico Glenn Miller di Bedonia Bussana – p. Chiappe Ore 16.30: Ass.ne musicale banda città di Tagliacozzo Ore 17.30: Gruppo strumentale bandistico di Felino Poggio – campo sportivo Ore 16.30: Orchestra Giovanile di Corigliano Calabro Ore 17.30: Filarmonica F.Giabbanelli di Selci Umbro DOMENICA 7 OTTOBRE – mattina Piazza Colombo Dalle 10.30: Blaserchor Tonica Hunfeld Fanfare Municipale Collonge-Bellerive Corpo bandistico Glenn Miller di Bedonia Piazza Cassini Ore 12: Filarmonica F.Giabbanelli di Selci Umbro Piazza San Siro Ore 12: MV Dotternhausen Corso Nazario Sauro Ore 10: Associazione “XXgiugnol950” di Fondachelli Ore 11: Musikverein Neukirchen Ore 12: Corpo Folcloristico Compatrum Via Mameli Dalle 11: Amatori della Musica di S.Filippo della Mela Orchestra Giovanile di Corigliano Calabro Associazione musicale banda di Tagliacozzo 07-10-2007. Reno Giovagnorio

————————————————————————

ADDIO MAESTRO – Erasmo Minuti era uno di quegli uomini che continuano a vivere dopo la morte: che continuano a vivere nei ricordi, nelle opere che hanno creato, nelle persone che hanno incrociato il loro cammino. Ci sono diversi modi di raccontarli, questi uomini. Si può, appunto, parlare di quello che hanno fatto; riportando date, azioni, o fatti, lo, però, non voglio parlarvi di questo. Vorrei raccontare il Maestro Minuti con gli occhi di quella bambina che ero quando l’ho conosciuto; gli occhi di quei tanti, tantissimi bambini di Tagliacozzo che hanno imparato le sette note nei locali del Palazzo Ducale; gli occhi di chi, pur essendo ormai adulto, un po’ bambino ci tornava ogni volta che entrava in Sala Musica. Erasmo Minuti teneva sempre con sé una preziosissima borsa; e nella sua borsa c’era un pò tutto il suo mondo. C’era il Metodo Bona dalle pagine un po’ ingiallite, su cui si imparava a decodificare quegli strani simboli e tutto il meraviglioso universo che c’è dietro. C’ erano gli spartiti manoscritti: fogli e fogli di marce e brani che lui pazientemente ricopiava, arrangiava, sistemava. C’era la penna, che sapeva diventare, durante i concerti, la più bella bacchetta da Direttore d’Orchestra. C’era la scheda telefonica, che usava per richiamare all’ordine chiunque non si fosse presentato ad una prova. In un certo senso, Minuti era la musica a Tagliacozzo; perché grazie a lui una strana magia si è diffusa in ogni angolo del paese. Lui ha portato la Banda ad un livello altissimo e ha formato tanti musicisti di domani. Ma, ancora di più, lui ha formato tanti adulti di domani: insegnando loro la modestia, l’umorismo, l’umiltà, la disciplina, il senso del vivere e del suonare insieme. Erasmo Minuti era un Maestro nel vero senso del termine, perché non insegnava nozioni, trasmetteva le emozioni che ci sono dietro. Erasmo Minuti era il mio, il nostro Maestro. Ed è il nostro Maestro che vogliamo salutare, tutti noi che lo abbiamo conosciuto, convinti che, per lui, il paradiso sarà un susseguirsi infinito di perfetti accordi e perfette melodie. Romana Rubeo

———————————————————————————-

Tagliacozzo Festa in onore di Sant’Antonio da Padova Bande musicali a braccetto di Reno Giovagnorio
TAGLIACOZZO In occasione della festa in onore di S. Antonio da Padova, celebratasi sabato e domenica scorsi, insieme con il Concerto Bandistico di Tagliacozzo, ha seguito la processione del Santo e tenuto servizio in Piazza dell’Obelisco la Banda Musicale di Paganica, uno dei centri più colpiti dal terremoto dell’aprile scorso. L’iniziativa di invitare i colleghi paganichesi è stata del presidente Carlo Chicarella che, insieme con Alberta Tabacco, direttore del Concerto Bandistico locale, li ha ospitati per due giorni nella sede del sodalizio, a S. Onofrio. Al termine delle due giornate, in cui sono stati eseguiti ricercati brani di musica bandistica molto apprezzati e applauditi dal pubblico, in segno di amicizia e partecipazione, è stato fatto dono alla Banda Musicale di Paganica di un artistico clarinetto in argento. Tra i due complessi bandistici si è aperta una stretta collaborazione che prevede, in futuro, la partecipazione comune a feste e concerti.

—————————————————————

Tagliacozzo Poggiogalle è il nuovo direttore della banda
TAGLIACOZZO- Il Complesso bandistico di Tagliacozzo, ha un nuovo direttore: Luigi Poggiogalle. E’ stato presentato ieri in una conferenza stampa svoltasi nell’aula consiliare del comune di Tagliacozzo II professor. Luigi Poggiogalle, si è diplomato in “Direzione d’orchestra” nel mese di ottobre scorso con il massimo dei voti al conservatorio “Alfredo Casella” di L’Aquila, sotto la guida del Maestro Marcello Bufalini. «Ho mosso i primi passi con la Banda di Tagliacozzo, ha detto il neo Maestro e sono orgoglioso oggi di poterla dirigere». Ha illustrato poi il suo programma per i prossimi mesi, precisando che inizierà «con un concerto il 31 gennaio 2010» Ne. Ma.

———————————————————————–

IL MESSAGGERO 23/11/2009 Tagliacozzo Le attività del Concerto Bandistico È stato presentato il nuovo direttore del «Concerto Bandistico Città di Tagliacozzo», Luigi Poggiogalle. Illustrate dal presidente Carlo Chicarella l’attività del 2009 e il programma 2010 in particolare i corsi per bambini.

————————————————————————

IL TEMPO 23/11/2009 Poggiogalle maestro della banda TAGLIACOZZO. È Luigi Poggiogalle (foto) nuovo maestro del Complesso bandistico Città di Tagliacozzo. Il neo diplomato in direzione d’orchestra, nel ricoprire il delicato incarico, sarà coadiuvato dai maestri Alberta Tabacco e Paolo Casale, con la supervisione del presidente dell’associazione, Carlo Chicarella. Il debutto è fissato il 31 gennaio con un concerto in memoria dello storico maestro della banda. Erasmo Minuti, (p.g.)

———————————————————————–

IL CENTRO 24/11/2009 Gran concerto in memoria del M ° Minuti TAGLIACOZZO Un importante appuntamento musicale è fissato per domenica al Teatro Talìa, ore 18. Il Complesso Bandistico «Città di Tagliacozzo» terrà un Gran Concerto per onorare la memoria del Maestro Erasmo Minuti. Un omaggio sentito al direttore, che ha riportato nel corso degli anni sotto la sua straordinaria guida, la tradizione bandistica della città ai più alti livelli mietendo successi, affermazioni e riconoscimenti in ogni parte d’Italia. Durante la sua permanenza a Tagliacozzo, il M’ Minuti ha saputo così abilmente plasmare le attitudini dei suoi allievi, creando autentici virtuosi degli strumenti a fiato e a percussione. Domenica, quindi, il dovuto riconoscicmento alla sua opera didattica.  R.G.

——————————————————————————-

IL TEMPO 29/01/2010 Complesso bandistico “Città di Tagliacozzo” in concerto Domenica 31 gennaio 2010, alle ore 18.00, presso il Teatro Talia di Tagliacozzo, si terrà un concerto del complesso bandistico “Città di Tagliacozzo”. Il concerto sarà diretto dal M° Luigi Poggiogalle, verranno eseguite le musiche di M. Novaro, V. Bellini, G. Rossini, P. Mascagni, G. Verdi, N. Piovani, J.E.W. Fusik, N. Rota. La cittadinanza è tutta invitata a partecipare.

Commenti chiusi.